Quando parliamo di Europa, io vorrei parlare di Europa e lavoro, di nuove scelte economiche e fiscali, di solidarietà e diseguaglianze, di sanità, di necessità di aumentare la contrattazione. È quanto ha dichiarato il Segretario generale della Uil, Pierpaolo Bombardieri, intervenendo, questa mattina, al dibattito organizzato da Futura 2020. Se davvero le tesi neoliberiste sono state superate – ha proseguito Bombardieri – allora dovremmo essere pronti a rifinanziare il programma Sure e a ragionare di riduzione di orario di lavoro, a discutere di rifinanziamento della sanità pubblica, di politiche fiscali comuni, di solidarietà, di migrazione. La politica ha voglia di fare queste battaglie? Il leader della Uil, poi, è intervenuto anche su unità sindacale e dialogo sociale. Io penso – ha sottolineato Bombardieri – che il pluralismo sindacale sia un valore e che serva un Sindacato confederale unito, come lo è stato in questa fase, e non unico. Il dialogo sociale, poi, servirebbe per decidete insieme quali sono gli asset strategici di questo Paese, ma il Governo – ha concluso Bombardieri – sino ad ora ha latitato.

Roma, 15/11/2020